spezzatino alla cacciatora

Spezzatino alla cacciatora

Lo spezzatino è un piatto a base di carne, sostanzioso e nutriente, adatto soprattutto per il periodo invernale. Lo spezzatino è un piatto unico molto forte e saporito, e apporta circa 446 kcal per porzione nella ricetta che stiamo per andare a vedere.

Piatto abbastanza lungo da cucinare, e non sempre facile (dato che bisogna controllare lo stato di cottura della carne) lo spezzatino era nato per rendere morbidi i tagli di carni troppo duri da mangiare, è un piatto povero della tradizione contadina.

Lo spezzatino alla cacciatora è molto più semplice della versione classica, era pensato per i cacciatori che dovevano spostarsi e cucinare la carne all’aperto, usando poca legna.

Piatto della tradizione popolare contadina, a lunga cottura, lo spezzatino valorizza soprattutto la carne di manzo e di vitello, che rende molto morbida e digeribile. Al Nord Italia viene accompagnato dalla polenta, tradizionalmente. Si tratta di una ricetta molto legata alla tradizione contadina e dei cacciatori.

Per preparare un ottimo spezzatino alla cacciatora avete bisogno (ricetta per due persone circa) di 200 grammi di bocconi di vitello o manzo; 0,75 litri di brodo vegetale o di brodo di carne; due spicchi di aglio, rosmarino, 4 foglie di alloro, pepe nero, olio extra vergine di oliva, 20 cl di vino bianco, un cucchiaio di aceto di vino.

Preparate il soffritto: sbucciate l’aglio e schiacciatelo. Mettetelo in una pentola dove si trovano già i quattro cucchiai di olio e mettete a fiamma media, fate dorare l’aglio per insaporire l’olio.

Mettete la carne nella pentola, facendola scottare su tutti i lati. Fatela girare in modo che si scotti. Quando la carne è del tutto colorata, potete aggiungere altri aromi. Le quattro foglie di alloro, il ramo di rosmarino, l’aceto di vino che farete sfumare sulla carne. Aromatizzate il tutto.

Quando l’aceto sarà sfumato del tutto, potete versare tutto il vino sulla carne. Lasciate che la carne cuocia solamente con il vino per dieci-quindici minuti e quindi aggiungere brodo finché tutta la carne sia coperta.

A questo punto, quando tutta la carne è coperta dal brodo, potete fare cuocere a fuoco medio basso per un’ora. Fate condensare il brodo ma non lasciate che si asciughi e che la carne si secchi. Se notate che la carne si secca, aggiungete un poco di brodo. Quando la carne è quasi pronta, aggiungete un poco di pepe nero macinato, salate. Il piatto è pronto: lo potete impiantare decorando con poco rosmarino e servire caldo in tavola.

 

Ti potrebbe interessare anche